Italiano | english | 中文 | Deutsch
MART

museo di arte moderna
e contemporanea
di trento e rovereto

  • Giusy Calia - Corpo Celeste, 2012
  • La magnifica ossessione – sale espositive. Foto di Paolo Riolzi
  • La magnifica ossessione – sale espositive. Foto di Paolo Riolzi
  • La magnifica ossessione – sale espositive. Foto di Paolo Riolzi
  • La magnifica ossessione – sale espositive. Foto di Paolo Riolzi
  • La magnifica ossessione – sale espositive. Foto di Paolo Riolzi
  • La magnifica ossessione – sale espositive. Foto di Paolo Riolzi
  • La magnifica ossessione – sale espositive. Foto di Paolo Riolzi

La magnifica ossessione

 
Mart Rovereto
26 ottobre 2012 / 16 febbraio 2014
"La magnifica ossessione sono 2.784 oggetti, un chilometro di cammino, 275 artisti, 418 dipinti, 144 disegni, 100 incisioni, 70 sculture, 11 film e video, 6 installazioni, 6 arazzi, 103 manifesti, 328 fotografie, 217 documenti, 1074 mail art, 64 libri d'artista, 20 modelli d'architettura, 78 multipli... "
Il Mart celebra i suoi primi dieci anni di vita attraverso una mostra che ridisegna la relazione delle sue collezioni con il pubblico, riflette sul proprio patrimonio e intraprende un modo inedito di osservarlo. Dal 22 giugno 2013 quattro nuovi artisti sono stati invitati a dialogare con l'allestimento: Andrea Crosa, Christiane L÷hr, Giulia Niccolai, Agne Raceviciute.
 
P

rogetto senza precedenti per il Mart, “La magnifica ossessione” è stata definita dal direttore, Cristiana Collu, con un accumulo di aggettivi: “Autodidatta, rabdomante, auto da fé di opere. Succube o protagonista, collezione ricomposta, perturbante e conturbante, maniacale e feticista. Oscuro oggetto del desiderio. Segreto, condivisione, ebbrezza, festa. Vertigine della mescolanza”. Le quasi 3000 opere raccolte in mostra permettono di esplorare il patrimonio del Mart nella sua integrità ed eterogeneità, secondo un’esperienza che avrà un impatto sul pubblico di inedita e inaspettata potenza.

 

"La magnifica ossessione" rivendica una visione radicalmente libera dei piani temporali; le opere sono accostate secondo un criterio che si potrebbe definire “anticipazione del presente”, o “archeologia del futuro”. Per questo motivo il visitatore incontrerà un percorso che è sì cronologico, ma che procede in realtà per forti slittamenti tematici. Le opere sono disposte senza gerarchie visive, mischiando le collezioni ed esaltando le differenze tra le categorie.

 

Una rievocazione, in un certo senso, dello spirito dei salons ottocenteschi, esposizioni che rappresentavano un diverso modo di osservare le opere d’arte. “La magnifica ossessione” propone una sensibilità prossima ai criteri del collezionismo e alle condizioni visive della realtà, piuttosto che alla presunta neutralità ed asetticità delle sale espositive moderne e contemporanee.

“La magnifica ossessione” ospita anche lavori pensati e realizzati da artisti contemporanei, che intervengono offrendo il loro sguardo alla successione storica delle opere: dalla residenza di Paco Cao agli special guest Emilio Isgrò, Liliana Moro, Christian Fogarolli, Paolo Meoni, Emanuele Becheri, Giuseppe Caccavale, Andrea Mastrovito e Michele Spanghero.

 

 

Dal 22 giugno 2013 i nuovi artisti invitati a dialogare con l'allestimento sono Andrea Crosa, Christiane Löhr, Giulia Niccolai, Agne Raceviciute.

Per costruire “La magnifica ossessione” il Mart è ricorso in toto alle proprie professionalità interne, affidandosi ad un vero lavoro di squadra. I curatori e conservatori coinvolti sono Nicoletta Boschiero con Veronica Caciolli, Margherita de Pilati, Duccio Dogheria, Daniela Ferrari, Mariarosa Mariech, Paola Pettenella, Alessandra Tiddia, Denis Viva, Federico Zanoner.

 

 

POLITICA FOTOGRAFICA

 

In mostra si possono scattare fotografie con smartphone, tablet e macchine fotografiche compatte. Non si possono scattare fotografie con macchine fotografiche professionali reflex.
Però abbiamo alcune richieste (e un consiglio) a cui teniamo molto:

Non usare il flash. Tanto non serve
Usi lo smartphone? Meglio togliere la suoneria
Rispetta le altre persone
Rispetta le opere. Cerca di non avvicinarti troppo
Consiglio: l'allestimento è parte integrale delle mostre. Una foto d'insieme è più ricca di contenuti di un dettaglio

Al Mart siamo contenti se coindividi le foto usando il nostro wi-fi e se le mandi a @mart_museum

 

RISORSE IN RETE

Guarda su Pinterest una bacheca di immagini curata dal nostro staff

Guarda su flickr 200 immagini di tutte le 35 sale espositive della mostra

Sempre su flickr, le immagini di "Unguarded Moments", l'interpretazione fotografica della mostra da parte di Fernando Guerra

Guarda su Undo.net un video con interviste a curatori e artisti. Dura 10 minuti

Come si allestisce una mostra con migliaia di opere? Su YouTube abbiamo caricato un video con le immagini del "dietro le quinte"

A cura del Mart

 

In partnership con
UniCredit
Vini de Tarczal

 

Partner tecnici
Cartiere del Garda
Trentino Marketing
Zanotta SpA