Italiano | english | 中文 | Deutsch
MART

museo di arte moderna
e contemporanea
di trento e rovereto

Laura Pugno, Acting Out, 2014
Laura Pugno, Acting Out, 2014

Project Wall
Laura Pugno

 
Mart, Foyer primo piano
06 dicembre 2014 / 06 gennaio 2015
 
T

erzo appuntamento per Project Wall, il progetto espositivo lanciato dal Mart il 3 ottobre e dedicato agli artisti italiani contemporanei.

Dopo l’installazione fotografica Basta guardare il cielo, di Giusy Calia e il dialogo tra Antonio Biasiucci e Mimmo Paladino, è il turno di una tra le più interessanti artiste italiane: Laura Pugno (Trivero - BI, 1975).

La serie fotografica Acting out è un work in progress, nato nel 2014, che al Mart si completa di due nuovi elementi realizzati appositamente per Project Wall. Il lavoro si inserisce nell’indagine sul Paesaggio, tema della programmazione 2014 del Mart e completa il percorso della vicina mostra “Scenario di terra” (fino all’8 febbraio 2014).
La ricerca di Laura Pugno indaga il Paesaggio assumendolo a stratificato sistema culturale, lo esplora liberandosi delle rappresentazioni pre-condizionate. In Acting Out il Paesaggio è medium indispensabile per interrogarsi sul processo di costruzione della visione, un’analisi a ritroso sui meccanismi e sui mezzi della percezione. I paesaggi fotografici sembrano pittorici, la fotografia di paesaggio è di fatto realizzata in set fotografici e poi lavorata tramite pennellate che sono in realtà abrasioni. Quelli della Pugno sono paesaggi mentali, materici, evocativi e sfuggenti.

Come già accaduto per gli altri Project Wall, anche Acting out verrà inserito nel catalogo digitale di Scenario di Terra scaricabile gratuitamente dal sito Internet del Mart.

 

Project Wall

 

Project Wall è un focus a cadenza mensile, dedicato agli artisti contemporanei che, di volta in volta, si lasceranno ispirare dallo spazio, dall’architettura e dalle mostre in programma in Museo, costruendo con essi relazioni e connessioni.
Con Project Wall un nuovo spazio si aggiunge alle aree espositive del primo piano: la grande parete che corre lungo il Foyer diventa un rinnovato luogo di sperimentazione. La grande architettura di Botta supera così i suoi limiti e si apre a più ricche interpretazioni.

Project Wall completa le proposte culturali del Museo che si sviluppano tanto nelle gallerie espositive, quanto negli spazi non convenzionali. Alle sale, al mezzanino, al matroneo e al foyer della biblioteca, si aggiunge ora il Foyer del primo piano, per ampliare il numero dei progetti e per valorizzare le aree intermedie del Mart.
Sarà possibile seguire il progetto anche sul profilo Instagram del Museo, @martmuseum, e condividere fotografie con l’hashtag #projectwall.

Dal 4 ottobre all’8 febbraio, il primo ciclo di Project Wall accompagna le mostre in corso al primo piano del Museo, Álvaro Siza. Inside the human being e Scenario di terra. Protagoniste le opere di Giusy Calia, Antonio Biasiucci e Mimmo Paladino, Laura Pugno e Luca Andreoni.  Le opere di Project Wall sono inserite nel catalogo digitale di Scenario di Terra scaricabile gratuitamente.
 

I quattro appuntamenti

Giusy Calia (Nuoro, 1971)

4 ottobre 2014 – 26 ottobre 2014


Antonio Biasiucci (Dragoni - CE, 1961) e Mimmo Paladino (Paduli - BN, 1948)

1 novembre 2014 – 30 novembre 2014


Laura Pugno (Trivero - BI, 1975)

6 dicembre 2014 – 6  gennaio 2015


Luca Andreoni (Sesto San Giovanni - MI, 1961)

10 gennaio – 8 febbraio 2015

 
Project Wall

Project Wall

anteprima