Italiano | english | Deutsch
MART

museo di arte moderna
e contemporanea
di trento e rovereto

LIBRI DI GUERRA

 

 

 

Il Mart digitalizza, trascrive e carica sul web sei libri introvabili che raccontano la Grande guerra in presa diretta

 

Novità: guarda "Libri di Guerra" su Crowdmap

 

Chi ha mai letto Il mio cuore fra i reticolati. Romanzo della nostra guerra di Mario Carli, scritto nel 1935? O Diario di un imboscato di Attilio Frescura, del 1919? O Il fuoco di Henri Barbusse, del 1918?

 

Quasi nessuno, perché sono libri complicati da trovare. Eppure raccontano, in prima persona, eventi minimi o epocali di un momento storico, la Prima guerra mondiale, la cui valutazione oggi ha caratteri di urgenza che vanno ben oltre il dato cronologico del centenario. Il Mart mette i testi originali di questi libri a disposizione di tutti con il progetto “Libri di guerra”.

 

L’iniziativa si inserisce nel contesto della mostra “La guerra che verrà non è la prima. Grande guerra 1914–2014”, che vedrà impegnato il Museo per oltre un anno, dal 4 ottobre 2014 al 20 settembre 2015.

 

I libri di cui stiamo parlando, che provengono dalla Biblioteca del Mart, o da altre istituzioni come la Biblioteca civica G. Tartarotti di Rovereto, la Biblioteca provinciale dei Cappuccini di Trento, il Museo della Guerra di Rovereto, saranno effettivamente in mostra accanto a installazioni, dipinti, fotografie e altri oggetti, con lo scopo di invitare lo spettatore a un’approfondita comprensione degli eventi di cent’anni fa.

 

Prima dell’inaugurazione, il Mart ha digitalizzato i testi, li ha trascritti, e li sta caricando su Wikisource, la piattaforma di pubblicazione di testi letterari liberi da diritti d’autore.
Ogni libro sarà caricato in due formati differenti, immagine e testo, in modo da permettere sia la lettura dell’originale che il riutilizzo libero del testo. Grazie anche al prezioso supporto di Wikimedia Italia – con cui il Museo ha in corso una collaborazione volta alla diffusione del proprio patrimonio culturale – i testi entrano così a far parte di un patrimonio accessibile a chiunque.
I termini del riutilizzo comprendono anche lo sfruttamento commerciale: il Mart mette a disposizione queste risorse nella convinzione che il libero accesso alla letteratura possa essere anche uno stimolo all’economia della cultura.

 

Il primo libro, La guerra nelle montagne, di Rudyard Kipling, è già disponibile per la lettura e il download all’indirizzo. Il testo di Mario Carli, Il mio cuore fra i reticolati. Romanzo della nostra guerra, del 1934, è il successivo a essere caricato. Il Mart lo propone alla community di Wikisource come “collaborazione del mese”; chiunque potrà contribuire al progetto verificando che la trascrizione del testo corrisponda all’originale.

 

In seguito al completamento della digitalizzazione, il Mart inviterà studiosi, lettori, storici e docenti a sfruttare liberamente questi testi, che potranno essere usati per proporre eventi, approfondimenti e dibattiti.

 

Libri di guerra

 

  • Rudyard Kipling, La guerra nelle montagne. Casa editrice Risorgimento, Milano, 1917. Biblioteca del Mart
  • Mario Carli, Il mio cuore fra i reticolati. Romanzo della nostra guerra, Milano, Ceschina, 1934. Biblioteca del Mart. Fondo Archivio di Nuova Scrittura
  • Henri Barbusse, Il fuoco, Milano, Sonzogno, 1918. Biblioteca civica G. Tartarotti di Rovereto
  • Giulio Barni, La buffa, Trieste, Stabilimento tipografico mutilati, 1935. Biblioteca provinciale dei Cappuccini di Trento
  • Attilio Frescura, Diario di un imboscato, Vicenza, Galla, 1919 Biblioteca provinciale dei Cappuccini di Trento
  • Alcuni numeri de La brigata. Rivista mensile, Bologna, s.n., 1916-1919. Biblioteca del Mart. Fondo Archivio di Nuova Scrittura